Rassegna stampa GNL e BIOGNL Dicembre 2020

202009 - V card fronte

Con piacere segnaliamo 2 articoli che parlano dell’impegno di Vulcangas nello sviluppo del corridoio GNL, del nuovo BIOGNL e della innovativa VULCANCARD che permette di gestire le flotte aziendali facilmente ed in autonomia.

Link all’articolo di FERPRESS:

https://www.ferpress.it/vulcangas-prosegue-nello-sviluppo-della-rete-di-gnl-in-italia-raggiunta-quota-80-distributori/

Link all’articolo di TRASPORTI-ITALIA:

https://www.trasporti-italia.com/camion/sostenibilita-prosegue-l-impegno-di-vulcangas-nella-distribuzione-di-gnl-e-bio-gnl/45191

 

Stazione di Aprilia (LT)

La stazione di APRILIA (LT), inaugurata da 6 mesi, è pienamente operativa per la erogazione dell’innovativo GNL (gas naturale liquefatto) che riduce del 30% la produzione di CO2 ed annulla la produzione di polveri nell’aria oltre ad essere più economico dei tradizionali combustibili fossili.

Inoltre, la VULCANCARD offre alle aziende la gestione delle flotte in autonomia, senza costi di attivazione, con un portale WEB intuitivo che gestisce la fatturazione unica per tutta la flotta e la fatturazione elettronica.

Info: https://www.lngcorridor.com/

Da sempre sprigioniamo energia positiva!!!

aprilia ok

Stazione di Malcontenta (VE)

VULCANCARD, è la Card prepagata gestibile tramite un portale WEB senza costi di attivazione e consente la fatturazione unica per tutta la flotta oltre a gestire la fatturazione elettronica. Il corridoio GNL, dove poter utilizzare la VULCANCARD, è sempre più capillare: Oggi siamo a Malcontenta, in provincia di Venezia presso Strada Statale 309 Romea 12.

info: https://www.lngcorridor.com/

malcontenta

Rinnovata Partnership Vulcangas-Iveco

Prorogata la partnership tra Vulcangas&IVECO anche per il primo semestre del 2021!!!


 

Prodotti incentivati: IVECO S-WAY LNG trattori e cabinati (“Veicolo”) e Carta carburanti  VCard per IVECO (“VCard per Iveco”).

Destinatari Acquirenti dei prodotti incentivati che sottoscrivono all’atto dell’acquisto del Veicolo Iveco il contratto di somministrazione per la concessione della carta carburanti VCard per IVECO secondo la procedura e alle ulteriori condizioni espressamente indicate nello stesso (“Contratto di Somministrazione”) e reperibili sul sito www.vulcangas.com.

Omaggio L’omaggio consiste, a seguito della sottoscrizione del contratto di acquisto del Veicolo presso un concessionario della rete autorizzata Iveco aderente all’iniziativa e del Contratto di Somministrazione, in una carta carburante VCard per Iveco che consente ai Destinatari di ottenere uno sconto in fattura, su base mensile, di euro 0,166/kg rispetto al prezzo dedicato del mese corrente – comunicato secondo le modalità indicate nel Contratto di Somministrazione – fino a un totale massimo complessivo di 30 tonnellate di carburante LNG, pari euro a 5.000,00 (cinquemila/00) di consumo su rifornimenti effettuati entro 18 mesi dalla data di consegna del Veicolo, presso i punti vendita del corridoio Vulcangas LNG aderenti alla promozione, a carico di Iveco e Vulcangas.

L’elenco completo dei punti vendita del corridoio Vulcangas LNG aderenti alla promozione sono reperibili sul sito www.vulcangas.com. e www.lngcorridor.com

Sarà a discrezione dei promotori assegnare la carta carburanti a saldo o una carta carburanti prepagata del valore di euro 5.000,00 (cinquemila/00) da utilizzare presso i punti vendita del corridoio Vulcangas LNG aderenti alla promozione entro 18 mesi dalla data di consegna del Veicolo.

Per maggiori info: https://www.lngcorridor.com/vulcangas-x-iveco-regolamento/

Scarica qui il regolamento completo.

 

 

Comunicato stampa VULCANGAS – LNG e BIO LNG

VULCANGAS conferma il proprio impegno nello sviluppo di una rete di distributori, in Italia e all’estero, di GNL (gas naturale liquefatto). Come oramai riconosciuto, il GNL riduce del 30% le emissioni di CO2, annulla la produzione di polveri sottili e risulta essere più economico dei tradizionali combustibili.

L’Italia, seppure abbia iniziato in ritardo rispetto a paesi europei, ad oggi è leader in Europa per punti vendita , grazie agli 80 impianti già attivi.

Il fermento e l’attenzione riposta al GNL, da diversi settori quali il trasporto stradale pesante, le reti off grid e la mobilità navale, sono la conferma che il GNL è il prodotto di transizione dell’immediato futuro grazie alle proprie caratteristiche di flessibilità, economicità e soprattutto di ridotto impatto ambientale.

I maggiori produttori di mezzi pesanti hanno già realizzato ed immesso sul mercato modelli alimentati a GNL, molte aziende logistiche stanno convertendo le proprie flotte ed i grandi cantieri navali si sono oramai convertiti con le alimentazioni a GNL per le costruende navi. vulcangas-podcast

Il BIO GNL è il prodotto derivato totalmente da materiale organico che ha già esaurito il suo ciclo di carbonio e prodotto in Bioraffineria grazie alla digestione anaerobica di materia organica come cibo o rifiuti animali ed è totalmente ecologico.

Grazie alla grande flessibilità di utilizzo del prodotto, nel breve termine si prevede l’impiego del BIO GNL in vari settori, quali la logistica primaria la mobilità leggera e pesante, l’industria ed il settore marittimo.

L’amministratore delegato Giacomo Fabbri di Vulcangas ha annunciato oggi che il primo rifornimento di BIO GNL è stato caricato e presto sarà distribuito alle flotte di mezzi pesanti che potranno viaggiare per il nostro paese senza produrre CO2 aggiuntiva.

VULCANGAS è tra i pionieri in Italia e prosegue nel proprio impegno ambientale lanciando nuovi prodotti a ridotto impatto ambientale.

“Ci inorgoglisce essere i primi in Italia a credere nel BIO GNL. È frutto di sacrificio, di visione e di un grande impegno e significa, per VULCANGAS, credere sempre nel cambiamento” conclude Fabbri.

Rassegna stampa “primo trasporto merci su gomma a impatto zero con il Bio-Lng”

Il trasporto su gomma a impatto zero è sempre più una realtà grazie all’utilizzo del Bio-Lng, biometano liquefatto ottenuto dalla raffinazione di scarti dell’industria zootecnica.


Di seguito tutta la rassegna stampa dell’evento:

AskaNews:

http://www.askanews.it/video/2020/11/10/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng-20201110_video_14560480/

IlSole24Ore:

https://stream24.ilsole24ore.com/video/tecnologia/primo-trasporto-merci-gomma-impatto-zero-il-bio-lng/ADb17U1

LiberoQuotidiano:

– https://www.liberoquotidiano.it/video/tv-news/25189266/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng.html

YahooNotizie:

– https://it.notizie.yahoo.com/primo-trasporto-merci-su-gomma-133350161.html

MSN:

– https://www.msn.com/it-it/money/storie-principali/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng/vi-BB1aSyDo

Tiscali:

– https://notizie.tiscali.it/scienza/articoli/primo-trasporto-merci-gomma-impatto-zero-bio-lng-00001/

TimGate:

– https://timgate.it/video/topvideo/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng.vum?&objectType=lista-contenuti#!

Virgilio:

https://video.virgilio.it/guarda-video/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng_bc6208692915001

Today:

https://www.today.it/video/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng-8o2xs.askanews.html#:~:text=Primo%20trasporto%20merci%20su%20gomma%20a%20impatto%20zero%20con%20il%20Bio%2DLng,-Il%20biometano%20liquefatto&text=Il%20camion%20alimentato%20a%20Bio,Il%20direttore%2C%20Mario%20Ambrogi.

AffariItaliani:

– https://www.affaritaliani.it/coffee/video/scienza-tecnologia/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng.html

Corriere Dell’Umbria:

– https://corrieredellumbria.corr.it/video/tv-news/25189267/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng.html

Corriere Di Rieti:

– https://corrieredirieti.corr.it/video/tv-news/25189267/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng.html

 

Corriere Di Arezzo:

– https://corrierediarezzo.corr.it/video/tv-news/25189267/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng.html

Corriere Di Viterbo:

– https://corrierediviterbo.corr.it/video/tv-news/25189267/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng.html

Corriere Di Siena:

– https://corrieredisiena.corr.it/video/tv-news/25189267/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng.html

IlTempo:

– https://www.iltempo.it/tv-news/2020/11/10/video/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng-25189268/

Quotidiano:

– https://www.quotidiano.net/tech/video/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng-1.5701412

– https://www.youtube.com/watch?v=biVCts91r-s&ab_channel=Quotidiano.net

IlGiornaleD’Italia:

– https://www.ilgiornaleditalia.it/video/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng-76575

TPI:

– https://video.tpi.it/video/qED4yzK7/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng/

IlFogliettone:

– https://www.ilfogliettone.it/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng/

Trasporti-Italia:

– https://www.trasporti-italia.com/camion/autotrasporto-sostenibile-lc3-trasporf-primo-vettore-italiano-a-utilizzare-il-biometano-liquefatto-bio-lng/44490

IlFogliettone:

– https://www.ilfogliettone.it/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng/

Smooto:

– https://www.smooto.com/it/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng_8fa0670d4.html

IlCaleidoscopio:

– https://www.ilcaleidoscopio.tv/primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-con-il-bio-lng/402361/

Ferpress:

– https://www.ferpress.it/lc3-primo-trasporto-merci-su-gomma-a-impatto-zero-e-realta-con-il-bio-lng/

OmniFurgone:

– https://www.omnifurgone.it/news/453559/iveco-on-camion-servizi-clientela/

IL PRIMO TRASPORTO MERCI SU GOMMA A IMPATTO ZERO È OGGI REALTÀ CON IL BIO-LNG

La strada verso la decarbonizzazione del trasporto merci su gomma è defini7vamente segnata grazie all’impegno di LC3 Trasporti, primo ve=ore italiano ad u7lizzare il Biometano Liquefatto (Bio-LNG) per il movimento della propria flot veicoli, e Vulcangas in qualità di unico operatore in grado di inaugurare a Rimini il primo distributore italiano del nuovo carburante ottenuto dalla purificazione e liquefazione del metano prodotto principalmente con gli scarti dell’industria zootecnica. Un passo da gigante per l’industria italiana della logistica verso il raggiungimento degli obietti ambientali del 2030 fissati dall’Unione Europea.

ComunicatoStampa_LC3_BIO-LNG

Vulcangas LC3 - BioLNG

Nuovo impianto VCard a Cesena (FC)

One more thing…!!!
New Entry…!!!

Una nuova stazione di servizio si è aggiunta al Corridoio VCard Vulcangas.
Siamo sempre più presenti capillarmente in tutta Italia, anche con il BioLNG.

Da oggi siamo operativi a CESENA (FC)
#vulcangas #sigl #cesena #gnl #lng #corridoiognl #lngcorridor #vulcancard

cesena lng

https://www.lngcorridor.com/cesena-fc/

PodCast “Primo scarico BIO LNG”

Un viaggio partito da Rimini nel 2015 dal nostro primo impianto LNG di Rimini, la ferma convinzione che Bio metano Liquido fosse il futuro della transizione energetica nel mondo del trasporto, la continua attenzione del mercato, gli investimenti e la crescita, ci portano al raggiungimento di questo importante traguardo. Oggi la prima Autobotte di BIO LNG è stata scaricata presso la nostra stazione e con immenso orgoglio, Vulcangas ha effettuato il primo rifornimento di BIO LNG ad un S-WAY IVECO.
Un concreto e deciso passo avanti nell’economia circolare.
Vulcangas, sempre al fianco delle logistiche GREEN.

#vulcangas #vulcancard #vcard #iveco #lng

#lngcorridor #biolng #biometano #biogas #cib

#truck #gogreen #ecomondo #conferenzagnl #cib

#consorzioitalianobiogas #iveco #biogas #biognl

#biolng #ivecoitalia

Dott. Fabbri per Assogasliquidi “più supporto alla rete dl metano””

Dice Giacomo Fabbri

Tutti gli investimenti programmati dalle aziende nel settore del GNL, nonostante la concomitante crisi abbia influito negativamente sul settore, siano stati confermati in pieno, consolidando il trend di crescita dell’infrastruttura di distribuzione e concretizzando i primi interventi finalizzati a colmare il gap infrastrutturale per gli aspetti relativi all’approvvigionamento.

Negli ultimi anni il mercato del GNL ha vissuto uno sviluppo consistente, arrivando oggi a rivestire un ruolo centrale nelle politiche di salvaguardia ambientale e sicurezza energetica e, in questo periodo, Assogasliquidi ha cercato di accompagnare le Imprese impegnate in importanti investimenti in questo segmento di business.


 

Fonte esterna “Assogasliquidi”:

Assogasliquidi

BIO LNG – Il primo scarico in Italia

Il BIOLNG è realtà, il giorno 5 novembre, in diretta con la fiera Ecomondo, sull’impianto Vulcangas di Rimini, verrà effettuato il primo rifornimento di BIOLNG ad un S-WAY IVECO.
Vulcangas, al fianco delle logistiche virtuose, a chiusura della filiera GREEN.

#vulcangas #vulcancard #vcard #iveco
#lng #lngcorridor #biolng #biometano
#biogas #cib #truck #gogreen #ecomondo

cib gas liquidi bio gnl

Dott. Giacomo Fabbri introduce l’evento Assogasliquidi a Oil&nonOil

RESPONSABILITÀ SOCIALE, SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E SICUREZZA: IL GNL PER LA RIPARTENZA, GUARDANDO AL FUTURO

OIL NON OIL

VERONA, 22 OTTOBRE 2020

SALUTO DI APERTURA

GIACOMO FABBRI, PRESIDENTE GRUPPO MERCEOLOGICO GNL ASSOGASLIQUIDI/FEDERCHIMICA


Con molto piacere porto il saluto di apertura di questo convegno da parte di Assogasliquidi/Federchimica, che dal 2013 rappresenta, all’interno di Confindustria, il settore del GNL in tutta la filiera del prodotto: dalle imprese titolari delle infrastrutture di approvvigionamento, a quelle che provvedono alla distribuzione, nonché alle aziende che forniscono apparecchiature, impianti e servizi di trasporto del prodotto.

Vorrei innanzitutto spendere delle parole di ringraziamento per i relatori e per tutti i partecipanti per aver preso parte a questa iniziativa nonostante il periodo a dir poco delicato; ma vorrei soprattutto dedicare un plauso a tutti gli operatori dei settori che, come Associazione, rappresentiamo. Nonostante le innumerevoli difficoltà legate alla crisi pandemica, infatti, le Imprese coinvolte nella logistica dei gas liquefatti (GPL e GNL) hanno continuato a svolgere la loro attività – nel pieno rispetto del prescritto Protocollo sulla Sicurezza – con dedizione, senso di responsabilità sociale nei confronti del Paese e dei consumatori, garantendo l’approvvigionamento energetico dei diversi comparti senza soluzioni di continuità.

Ed è proprio dall’impegno delle Imprese che vorrei partire per dare inizio ai lavori odierni, sottolineando come tutti gli investimenti programmati dalle aziende nel settore del GNL, nonostante la concomitante crisi abbia influito negativamente sul settore, siano stati confermati in pieno, consolidando il trend di crescita dell’infrastruttura di distribuzione e concretizzando i primi interventi finalizzati a colmare il gap infrastrutturale per gli aspetti relativi all’approvvigionamento.

Negli ultimi anni il mercato del GNL ha vissuto uno sviluppo consistente, arrivando oggi a rivestire un ruolo centrale nelle politiche di salvaguardia ambientale e sicurezza energetica e, in questo periodo, Assogasliquidi ha cercato di accompagnare le Imprese impegnate in importanti investimenti in questo segmento di business.

Il convegno di oggi, quindi, si propone di fare il punto sull’impegno in termini di responsabilità sociale, ambientale e di sicurezza che le Imprese del comparto del GNL  hanno garantito anche nelle fasi più difficili del lockdown e dell’attuale situazione di crisi sanitaria identificando il settore come possibile strumento di rilancio dei tessuti industriale ed economico. A tale proposito occorre difatti sottolineare come l’Europa rappresenti un primario mercato di riferimento per il sistema gas e, in questo contesto, l’Italia rappresenta storicamente un’eccellenza mondiale: l’adozione di misure finalizzate a promuovere lo sviluppo del settore consentirebbe di progredire nel processo di transizione dei comparti energetici generando, al contempo, importanti ricadute per il rilancio del tessuto economico.

L’Italia, infatti, nel settore del GNL presenta numeri di assoluto rilievo raggiunti nonostante il settore sia partito in ritardo rispetto a quello di altri Paesi europei: lo sviluppo infrastrutturale della rete di distribuzione conferma l’Italia come primo Paese in Europa,  con oltre 80 impianti di distribuzione, seguita dalla Spagna con 51 punti vendita e dalla Francia con 37.

E’ proprio per l’assoluta rilevanza del settore che voglio ringraziare l’organizzazione della Fiera di Oil non Oil per aver consentito ad Assogasliquidi di strutturare questo momento di approfondimento, penso utile e proficuo per tutte le realtà – Istituzioni pubbliche e Imprese – che sono fortemente impegnate a garantire lo sviluppo di una filiera nazionale del GNL in tutti i suoi utilizzi.

Vorrei poi estendere i miei ringraziamenti  alle Istituzioni oggi rappresentate che in questi anni di sviluppo del mercato, in questo momento di crisi particolare e – siamo certi – anche per le sfide che ci attendono sono state e saranno affianco delle Imprese per continuare a poter contare su un quadro normativo, regolatorio ed incentivante di stimolo agli investimenti. .

Abbiamo voluto costruire l’evento di oggi per consentire, inoltre, alle Imprese impegnate in tutta la filiera del GNL di poter “raccontare” la propria esperienza maturata in questo periodo particolari, nonché i prossimi impegni necessari a garantire la ripartenza per un ulteriore sviluppo del settore, incrementando così la competitività del mercato nazionale.

Riteniamo, infatti, che per il suo ridotto impatto ambientale, sia in termini di emissioni di gas climalteranti che di sostanze inquinanti, e per il collegato indotto economico, il GNL debba rivestire un ruolo sempre più centrale nell’agenda dell’Europa e soprattutto dell’Italia.

Oggi possiamo essere fieri di essere leader in Europa per i punti vendita stradali e per i progetti di depositi di Small Scale LNG autorizzati, in fase di costruzione e oggetto dei diversi procedimenti autorizzativi, ma tanto altro ancora deve esser fatto.

A nostro parere è infatti necessario che nel più breve tempo possibile e, tramite anche la disponibilità di risorse derivanti dal Recovery Fund, si possa addivenire a provvedimenti concreti volti a prevedere misure di sostegno fiscali ed economiche per gli investimenti delle Imprese nella realizzazione delle infrastrutture di approvvigionamento del GNL (depositi Small Scale LNG e impianti di microliquefazione), al fine di evitare che l’attuale situazione possa inficiare lo sviluppo di un settore strategico per il raggiungimento degli obiettivi fissati dal Piano nazionale energia e clima, sia in materia ambientale che di sicurezza negli approvvigionamenti energetici.

A tal riguardo, risulta altresì fondamentale l’introduzione di misure di sostegno alla cantieristica navale ed alle imprese armatoriali impegnate nella conversione del naviglio in sistemi alimentati a GNL, in relazione agli obiettivi di miglioramento ambientale dei carburanti ad uso marittimo, attraverso agevolazioni fiscali (quali crediti di imposta) e riduzione di tasse per i servizi portuali, un quadro di procedure tecniche e di sicurezza omogenee su tutto il territorio nazionale per la gestione delle operazioni di bunkeraggio, così come la definizione di misure strutturali ed a regime per l’autotrasporto che sceglie la soluzione a GNL.

Particolare attenzione dovrà poi essere data – a nostro avviso – anche allo sviluppo della distribuzione del bioGNL – in un’ottica di decarbonizzazione – anche tramite una revisione ragionata della normativa vigente al fine di superare alcuni limiti che oggi non consentono di valorizzare pienamente la risorsa bio,

Assogasliquidi sta lavorando per poter garantire che le misure sopra indicate possano divenire operative nel più breve tempo possibile, nella consapevolezza che gli sforzi fin qui posti dalle nostre Imprese in questo particolare periodo debbano trovare giusta compensazione in un supporto da parte delle Istituzioni, con il comune obiettivo di garantire una ripresa del nostro Paese che risulti pronta, efficace ed ambientalmente  sostenibile.

Buon lavoro!


 

Gli addetti ai lavori sottolineano come la prospettiva di rafforzamento della distribuzione del Gas naturale liquefatto vada di pari passi con la necessità di mettere mano e colmare la quasi totale assenza di infrastrutture di approvvigionamento rendendo l’Italia ancora più centrale nel mercato di riferimento


 

Comunicati stampa/fonti esterne:

Gnl, il punto sulla logistica e il ruolo del “bio” Staffetta Quotidiana

Quotidiano Energia

Iveco-Vulcangas: partnership per trasporti sempre più sostenibili

“Il combustibile, la logistica, il veicolo industriale e le stazioni di servizio vocate all’ecosostenibilità, la consapevolezza dello sviluppo di un nuovo mercato in costante crescita: dalla coesione di questi fattori, dalla comune visione di Vulcangas e Iveco, nasce questa sinergia volta a incentivare sempre di più chi ancora si deve affacciare al mondo dell’Lng – ha aggiunto Andrea Bosi, Sales Manager Vulcancard –. Oggi dobbiamo essere sempre più partner di tutte quelle logistiche virtuose che scelgono l’Lng e il BioLng”.

https://lnkd.in/exd9zzU

Fonte “trasporti-italia.com”: https://www.trasporti-italia.com/truck/iveco-vulcangas-partnership-per-trasporti-sempre-piu-sostenibili/43905

 

#lng #gnl #vulcangas #iveco #lngcorridor #partnership

2020-10-02 14_52_55-LNG Corridor _ Trova la stazione più vicina

One more thing… “Progress in work”

One more thing… “Progress in work”… Also during Covid-19, Società Italiana Gas Liquidi S.p.A. – Vulcangas follows its customers and developing own LNG network. New industrial installation in food industry ready to start. Italy at work as always, more than yesterday…🇮🇹🇮🇹🇮🇹💪🏻💪🏻💪🏻🔝🔝🔝 Stay tuned…🇮🇹🇮🇹🇮🇹

Sempre vicini ai nostri Clienti!!!

Gentile Cliente,

tutti i rifornimenti ed i servizi sia di supporto che di pronta emergenza sono garantiti.

Società Italiana Liquidi Spa è al fianco dei suoi clienti, sempre, garantendo la continuità nell’erogazione del servizio.2016_09_Vulcangas_SedeTorriana_©DiegoDePol_00135

Raccomandiamo a tutti di rispettare le regole di buone condotta, per contenere il propagarsi del CODIVID-19, indicate dall’OMS.

Siamo al fianco dei nostri conterranei e di tutti gli italiani in questo drammatico momento per il paese.

Uniti, ne usciremo ancora più forti!!

image001

Nuovo portale “Corridoio GNL” e VulcanCARD – “www.lngcorridor.com”

Vi comunichiamo che è on-line il nuovo portale del “Corridoio GNL -160°” dove si possono visualizzare tutte le stazioni di servizio facenti parte della rete convenzionata VulcanCARD: https://www.lngcorridor.com/.

Il sito internet permette la visualizzazione di tutte le stazioni di rifornimento (con tutte le informazioni di contatto relative) convenzionate per l’accettazione della fuel card VulcanCARD.

 

Tra i vari servizi informativi offerti potrete utilizzare i nuovi:

  • GEOLOCALIZZAZIONE IMPIANTO, sarà possibile direttamente dal portale lngcorridor.com attivare il navigatore dell’utente che lo guiderà sino al distributore desiderato.
  • PRENOTAZIONE RIFORNIMENTO, sarà possibile direttamente dal portale lngcorridor.com effettuare una richiesta di prenotazione di rifornimento. Il trasportatore potrà selezionare l’ora e la data di arrivo desiderata ed un SMS avvertirà il gestore (al numero di contatto indicato sulla scheda impianto) della richiesta di prenotazione.

 

Il portale inoltre è tradotto in ben 5 lingue differenti che permetteranno un vostra miglior fruizione dei servizi.

banner LNG Corridor

Conferenza GNL Roma Fiera Oil non Oil 2019

Qui il link al video: https://youtu.be/_88BXMfXckc

GNL, 5 ANNI DI ESPERIENZE: SVILUPPO DELLE INFRASTRUTTURE, INVESTIMENTI, SOSTENIBILITA’

OIL NON OIL ROMA, 23 OTTOBRE 2019 – SALUTO DI APERTURA

GIACOMO FABBRI, PRESIDENTE GRUPPO MERCEOLOGICO GNL ASSOGASLIQUIDI/FEDERCHIMICA

Buon pomeriggio a tutti,

Con molto piacere porto il saluto di apertura di questo convegno da parte di Assogasliquidi/Federchimica, che dal 2013 ha esteso il suo ambito di rappresentanza all’interno di Confindustria al settore del GNL in tutta la filiera del prodotto: dalle imprese titolari delle infrastrutture di approvviggionamento, a quelle che provvedono alla distribuzione, nonché alle aziende che forniscono apparecchiature, impianti e servizi di trasporto del prodotto.

Negli ultimi cinque anni il mercato del GNL ha vissuto uno sviluppo consistente, arrivando oggi a rivestire un ruolo centrale nelle politiche di salvaguardia ambientale e sicurezza energetica e, in questo periodo, Assogasliquidi ha cercato di accompagnare le Imprese impegnate in importanti investimenti in questo segmento.

Il convegno di oggi, quindi, si propone di offrire un’analisi dettagliata dell’attuale struttura del mercato e delle dinamiche che ne hanno determinato lo sviluppo, partendo dalla consistenza dell’infrastruttura e dall’analisi di sostenibilità degli investimenti.

Si tratta di un’occasione per fare un bilancio, a 5 anni dalla costruzione del primo punto vendita in Italia per il trasporto pesante e, a tal riguardo, voglio ringraziare l’organizzazione della Fiera di Oil non Oil per aver consentito ad Assogasliquidi di strutturare questo momento di approfondimento, penso utile e proficuo per tutte le realtà – Istituzioni pubbliche e Imprese – che sono fortemente impegnate a garantire lo sviluppo di una filiera nazionale del GNL in tutti i suoi utilizzi.

L’Italia, infatti, nel settore del GNL presenta numeri di assoluto rilievo raggiunti in appena 5 anni: oggi gli impianti di distribuzione di GNL per il trasporto pesante sono arrivati a 55 e l’Italia è il primo Paese in Europa, seguita dalla Spagna con 36 e dalla Francia con 19.

In pochi anni, il GNL ha conosciuto pertanto un grande sviluppo e oggi, grazie alle sue proprietà ecologiche – riconosciute anche dalla Commissione Europea che l’ha inserito nella direttiva DAFI – sta assumendo un ruolo sempre più rilevante nelle politiche di decarbonizzazione e sicurezza energetica.

Voglio innazitutto ringraziare le Istituzioni – il Ministero per lo sviluppo economico, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e la Regione Lombardia – oggi presenti che si sono occupate da subito del comparto del GNL definendo fin dal 2014 apposite linee guide in materia di sicurezza antincendio,  specifiche procedure amministrative  che attuando i principi della direttiva DAFI permettono di  giungere ad una rapida autorizzazione dei progetti di Small Scale LNG, nonchè, a livello regionale di apposite misure di promozione e di sostegno degli investimenti delle aziende in questo comparto.

Si è trattato di un esempio virtuoso di come il nostro Paese può essere un’eccelenza nello sviluppo e nella crescita se il pubblico ed il privato – ognuno per le proprie competenze e nel rispetto reciproco dei ruoli – collaborano per creare le condizioni ottimali per consentire la libera esplicazione degli investimenti.

Abbiamo voluto costruire l’evento di oggi per consentire alle Imprese impegnate in tutta la filiera di poter “raccontare” la propria esperienza maturata in questi cinque anni anche portando all’attenzione il proprio “case history”, nonchè i prossimi impegni necessari a garantire un ulteriore sviluppo del settore, incrementando così la competitività del mercato nazionale.

Riteniamo, infatti, che – per il suo ridotto impatto ambientale, utile per raggiungere i target europei di decarbonizzazione ed avere una migliore qualità dell’aria, il GNL debba essere sempre più centrale nelle agende dei Governi e soprattutto dell’Italia.

Oggi possiamo essere fieri di essere leader in Europa per i punti vendita stradali e per i progetti di depositi di Small Scale LNG autorizzati, ma tanto altro ancora deve esser fatto.

Assogasliquidi, in rappresentanza delle imprese impegnate nel settore GNL, ha fin dal 2013 compreso le potenzialità del mercato e insieme alle Imprese ha lavorato per creare il quadro normativo e regolatorio che fosse di stimolo e di ausilio alle iniziative industriali, in tutti i comparti di interesse: servizi di Small Scale LNG, punti vendita carburanti a servizio del trasporto stradale, sviluppo di impianti industriali e reti off-grid con specifiche caratteristiche, nonché da ultimo il bunkeraggio di GNL per la propulsione marittima e per i servizi di bordo della nave.

A nostro parere è necessario che vengano poste in essere ulteriori misure di promozione e di stimolo che consentano al Paese di disporre in tempi brevi di basi nazionali di approvvigionamento, così come di un quadro di promozione e di supporto per chi sceglie di utilizzare il GNL per trasportare merci, sviluppare soluzioni per la propulsione delle navi e dei servizi di bordo come norme di defiscalizzazione o tariffe portuali agevolate, in linea anche con quanto previsto dal recente Piano nazionale Energia e Clima.

 

L’auspicio è che – anche tramite gli apporti tecnici e di esperienza che verranno proposti dai Relatori di oggi – le Istituzioni competenti dispongano di un quadro ancor più completo che consenta di assumere delle misure concrete già dalla prossima Legge di Bilancio, in modo tale da cogliere appieno tutte le grandi potenzialità e i vantaggi legati al GNL.

Come sempre, Assogasliquidi si pone a completa disposizione delle Istituizioni come interlocutore per gli approfondimenti tecnici necessari e per l’individuazione delle migliori misure normative, tecniche e operative che consentano al nostro Paese di superare gli attuali gap infrastrutturali e moltiplicare i già ottimi risultati raggiunti in questi primi 5 anni nello sviluppo del mercato del GNL.

Buon lavoro!

Trasporto su gomma l’alternativa è il GNL

Si è tenuta a Modena lo scorso 15 giugno la conferenza “Trasporto su gomma l’alternativa è il GNL”.

L’intera economia sta investendo in  energie pulite, a favore della sostenibilità ambientale. In questo scenario, il mondo dei trasporti svolge un ruolo di primaria importanza,  considerato che in Italia oltre l’85% delle merci viaggia su gomma. Un dato importante, che ribadisce le responsabilità del settore dei trasporti nel guidare il cambiamento verso una mobilità sostenibile.

Sono intervenuti:

– Licia Balboni, Presidente di Federmetano
– Gianni Righetti, Presidente FITA CNA Modena
– Andrea Bosi, VULCANGAS
– Alessandro Pasini, BRN – BERNARDINI
– Ernesto Rossi, Sustainable Solution ITALSCANIA
– SCAT

Trasporto su gomma: l’alternativa è il GNL

Caratteristiche chimico-fisiche e reattività di perossidi e GNL: come gestire le emergenze

Nell’ambito delle iniziative di cooperazione nazionale fra il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e Federchimica per il miglioramento continuo della sicurezza logistica e chimica, in data odierna (9 aprile 2019) si è svolto presso l’Aula Magna del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Bologna, l’incontro tecnico su “Le caratteristiche chimico-fisiche e la reattività di perossidi e GNL: come gestire  efficacemente le emergenze”

conferenza stampa vigili del fuoco aprile 2019 vulcxangas gnlScopo dell’incontro è stato l’aggiornamento e il confronto tecnico sulle norme nazionali, europee e internazionali e sulle “Best Practices” adottate dai Vigili del Fuoco, dalle Imprese Chimiche e dagli Operatori della Logistica nel trasporto di merci pericolose e nella gestione delle emergenze che coinvolgono i mezzi trasportanti tali sostanze.

Transpotec – Gnl, il carburante pulito del futuro

Un combustibile a basso impatto ambientale, tra i carburanti ‘puliti’ più apprezzati al mondo.

 

Banner Foto Convegno LNG

Grande successo di pubblico alla conferenza sul GNL alla fiera Transpotec di Verona lo scorso 22 febbraio, di seguito gli interventi occorsi durante l’evento:

  • Il corridoio di rifornimento VULCANGAS GNL -160°, Andrea Bosi – Società Italiana Gas Liquidi (Vulcangas) <Scarica QUI la documentazione>
  • Evoluzione del GNL nelle stazioni di servizio, Alessandro Pasini BRN Bernardini <Scarica QUI la documentazione>
  • Scania: soluzioni di trasporto per guidare il cambiamento verso una mobilità sostenibile, Dott. Ernesto Rossi – Sustainable Solution Italscania <Scarica QUI la documentazione>
  • Spezzano: esperienza e risultati della logistica sostenibile, Dott. Carmine Spezzano – Spezzano Trasporti
  • L’evoluzione dei trasporti fra sostenibilità, efficienza e normativa, Dott. Natalino Mori – Federazione Autotrasportatori Italiani <Scarica QUI la documentazione>
  • Il ruolo di Assogasliquidi nello sviluppo del GNL, Dott. Ing. Rita Caroselli Assogasliquidi Federchimica <Scarica QUI la documentazione>

corridoio gnl vulcangas -160 transpotec

LNG a tutto GAS… Il trasporto pieno di sostenibiltà

Il trasporto su gomma: l’alternativa dell’LNG (Convegno promosso da FAI)
Venerdì 22 Febbraio04-02-2019 08-52-42
ORE 11:00 – sala 4 – Centro Servizi Bra (collegamento padd. 9-10 – 1° piano)
In un particolare momento in cui tutti i settori dell’economia nazionale sembrano lavorare in concerto per aprirsi alle energie pulite e fare sinergia verso una sostenibilità sempre più vista come risorsa e opportunità imprescindibile da adottare in ogni aspetto della quotidianità – dalla produzione al trasporto, ai servizi a privati e alle imprese – i principali attori del comparto produttivo, insieme agli esponenti delle Associazioni e ai rappresentanti delle Istituzioni Pubbliche, si danno appuntamento per valutare la situazione europea – ed italiana nello specifico – alla luce delle nuove normative e degli impegni presi a livello globale per il controllo delle emissioni…

Registrati al convegno QUI!

04-02-2019 08-54-30

Il Metano Liquido conquista posizioni grazie alla Società Italiana Gas Liquidi S.p.A. – Vulcangas

Il progetto del Corridoio Vulcangas GNL -160 continua il suo sviluppo.

A partire dalla fine del mese di marzo di quest’anno, Società Italiana Gas Liquidi S.p.A. – Vulcangas ha messo in funzione una nuova stazione di servizio L-LCNG a Rimini, confermando quanto aveva annunciato lo scorso anno, ovvero la creazione del Corridoio Vulcangas GNL -160.

La stazione di servizio di Via Flaminia 191 a Rimini Città, a 1,2 Km. dall’uscita di Rimini Sud sulla A14, che si aggiunge a quelle di Calderara di Reno (BO), Marotta (PU) e di Saronno(VA).

Con questa iniziativa il Gruppo Vulcangas scende in campo da protagonista del settore GNL davanti al grande pubblico in maniera palese, ma dopo essersi fortemente strutturata su tutta la filiera che parte dall’approvvigionamento del prodotto, alla logistica dagli hub internazionali di Spagna e Francia nonché lo sviluppo di uno Small Scale LNG a Livorno, alla creazione di un proprio standard tecnico, fino alla distribuzione finale presso la clientela combustione e autotrazione.

Attualmente Vulcangas GNL -160, ha in fase autorizzativa cinque nuovi potenziamenti a L-LCNG di stazioni di servizio, che diventeranno operative nel corso del 2018, sempre nell’ambito dell’iniziativa Corridoio GNL Vulcangas.

Vulcangas GNL -160, azienda leader nella distribuzione dei combustibili gassosi ha avuto il piacere di presentare, nella splendida cornice del Truck Race, l’evoluzione del suo piano d’investimento per la creazione del Corridoio Vulcangas GNL -160 pensato per il traffico pesante.

Le sempre maggiori esigenze di economicità d’esercizio coniugate al massimo rispetto per l’ambiente vedono il GNL come prodotto ideale a soddisfare i bisogni del mondo dell’autotrasporto.

Vulcangas offre punti vendita moderni, efficienti e di grandi dimensioni per poter servire al meglio i veicoli destinati al trasporto pesante.

Che cos’è il GNL?

Ecco cos’è esattamente il Gas Naturale Liquido (GNL):

Il gas naturale viene definito dalla Norma UNI EN ISO 14532 come una “miscela complessa di idrocarburi, composta principalmente da metano, ma che generalmente include, quantità sensibilmente minori di etano, propano e idrocarburi superiori e alcuni gas non combustibili come ad esempio azoto e anidride carbonica“.

Ciò significa che gas naturale non è sinonimo di metano ma ne eredita gran parte delle caratteristiche chimico-fisiche.

Il GNL è Gas Naturale allo stato Liquido, si tratta di un liquido incolore che viene prodotto per liquefazione del gas naturale per sola refrigerazione a -161 °C (pressione 1,01325 bar).

Il GNL si presenta come un liquido prossimo al punto di ebollizione con una densità circa 600 volte superiore a quella che avrebbe a pressione atmosferica e a temperatura ambiente, il GNL ha le caratteristiche tipiche di una sostanza infiammabile, con la propensione ad incendiarsi ed eventualmente esplodere in determinate concentrazioni in volume con l’aria.

In caso di rilascio accidentale i vapori generati si comportano come una nube densa fino al momento in cui la temperatura della nube si innalza per mescolamento con l’aria.

Una volta riscaldati al di sopra dei -112 °C, essendo più leggeri dell’aria, i vapori possono disperdersi rapidamente in atmosfera soprattutto se in ambiente non confinato.

slide_imprese_gnl_2